Bambino finto: spiegato il fenomeno!

I bambini finti sono opere d'arte

Spiegazioni del fenomeno

Innanzitutto è necessario capire che non si tratta di semplici bambole, o giocattoli, si tratta di veri e propri pezzi considerati opere d'arte.

In effetti, non comprerai bambini finti in un negozio di giocattoli e li userai come giocattolo. È un vero e proprio processo che collega la persona che lo acquista e questo bambino. Le persone che li acquistano si preoccupano molto di loro.

Gli “artisti rinati” sono coloro che realizzano e dipingono questi bambini finti (bambini rinati) e danno loro dei nomi. Ci vuole molto tempo e sono molto dettagliati (unghie, capelli, vita).

Sono fatti per sembrare bambini veri e sono molto realistici!

Il principio è quello di offrire un’alternativa alle persone che non possono avere o fare figli. Questo ti permette di regalarti piccoli momenti carini e far finta che sia reale!

La realizzazione di queste bambole

I bambini finti vengono generalmente riutilizzati anche da bambole già realizzate o da kit di parti, l'artista rimuove poi con cura le cerniere e le finiture originali prima di poter iniziare un processo di rinascita della bambola.

Qualsiasi bambola in vinile prodotta può essere un oggetto di rinascita anticipata, ma vorremo modelli che siano già realistici con caratteristiche già realistiche. Nella selezione del modello, l'artista cercherà modelli che abbiano già espressioni e caratteristiche delle forme del corpo umano.

Sono quindi disponibili anche diverse misure per l'artista. Può variare da un modello alto solo pochi centimetri a una bambola delle dimensioni di un vero bambino piccolo!

Il termine bambino finto è diventato sempre più comune poiché si applica a queste bambole trasformate e uniche. Infatti ormai lo utilizziamo per tutti i modelli, unici o prodotti in serie.

Dovresti anche sapere che questo termine è abbastanza nuovo ed è quindi in continua evoluzione, è un ambiente attualmente in forte espansione.

Se desideri conoscere e vedere i nostri modelli per comprendere il realismo di queste bambole, ti invito a guardare la nostra collezione di modelli femminili .

bambino finto

La storia del movimento dei bambini finti

Da dove viene questo fenomeno?

Questo movimento è iniziato verso la fine degli anni ’90 e lo vediamo emergere negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Questa è una tendenza emersa nella comunità dei produttori di bambole. Era una tradizione cercare di realizzare i modelli più realistici possibili. Collezionisti e artisti si sono quindi rivolti a questo movimento come un modo per poter restaurare e migliorare le bambole e per poter incorporare questa tendenza nel realismo.

Un'invenzione di un appassionato

Sin dalla loro invenzione, i bambini finti hanno costituito una nicchia di appassionati ben consolidata all’interno della comunità manifatturiera. Il progresso di Internet promuove ulteriormente questa bellissima comunità e dà l'opportunità di condividere questa passione.

Anche i media di tutto il mondo iniziarono a parlare di questa tendenza, e il mercato si espanse in molti altri paesi e il pubblico target crebbe.

Il fenomeno è tale che oggi è stato integrato nei processi terapeutici, conta numerosi appassionati, riviste, libri, convegni, guide.

Un'invenzione realistica

Molte bambole ben fatte sembrano bambini veri, sono così convincenti che a volte possono passare per neonati veri.

È stato nel maggio 2016 che un agente di polizia ha rotto il finestrino di un'auto per cercare di salvare quello che credeva essere un neonato abbandonato. È andato a fare alcuni test per vedere se il bambino era ancora vivo ma ha notato una resistenza davvero strana quando ha iniziato i test. Si trattava infatti di un neonato finto che somigliava molto a quello vero.

Tuttavia per la sua proprietaria era reale e ha detto che le persone non possono sapere cosa vuol dire affrontare la perdita di un neonato ed è per questo che colleziona neonati finti.

La nuova moda proveniente dagli Stati Uniti è spiegata in tanti articoli, tra cui quello di obs , che sta facendo una recensione per parlarne.

L'effetto della raccolta e dell'autenticità.

Modelli unici

Questo fenomeno ha portato ad un vero e proprio movimento di collezionismo e di autenticità. I bambini finti sono realizzati a mano e quindi ogni pezzo è unico. Gli artisti quindi vendono pezzi unici e i collezionisti li adorano.

Anche se le copie vendono, ogni bambino è diverso.

Più lunga e unica è l'opera degli artisti, maggiore è il prezzo a cui la bambola può vendere. Possono essere venduti per centinaia di migliaia di euro.

Un lungo processo per avere bozzetti perfetti

Il processo di realizzazione di un modello realistico di altissima qualità richiede oltre 40 ore di lavoro da parte di artisti sovraqualificati. Il solo fatto di dover rimuovere gli arti e la vernice originale richiederà già ore se si vuole evitare di danneggiare il modello. Per creare una tonalità della pelle realistica, è necessario applicare circa dieci strati di vernice su tutto il corpo del modello. Successivamente, dovrai applicare diversi colori per creare miscele perfette. Questa non è una bambola economica comprata in un mercatino delle pulci, ma può essere presentata come un vero bambino con così tanti dettagli.

Scopri uno dei nostri articoli scritti da uno dei nostri esperti per scoprire come districare i capelli di una bambola ! Imparerai di più nel processo.

Perché questo successo?

Un hobby che richiede tempo

È un vero hobby per gli appassionati, i collezionisti comprano vestiti, comprano carrozzine, decorano una stanza. Ci vuole tempo e le persone adorano prendersi cura di un bambino artificiale, dopo tutto è la natura umana.

Sebbene nei famosi negozi online come eBay e Amazon siano venduti centinaia di modelli, il modello più realistico possibile sembra essere di nicchia.

Un fenomeno non accettato dal grande pubblico

Sembra che il grande pubblico non sia così entusiasta di questi bambini finti e quindi preferisca un modello che assomigli più a un giocattolo che a un bambino vero.

Molti specialisti che hanno analizzato la nicchia hanno concluso che questa nicchia in realtà è rivolta a persone molto specifiche e quindi non funziona molto bene sulle piattaforme tradizionali.

Se stai cercando una bambola esclusiva che assomigli di più a un bambino vero, non dovresti preoccuparti di andare nei negozi di giocattoli. Invece, puoi provare a unirti alla comunità e trovare luoghi in cui fanno acquisti veri collezionisti. Le possibilità sono numerose.

Perché non averne uno vero?

Una soluzione a molti problemi

Non è così semplice, alcune persone si trovano in situazioni in cui non è concepibile e i bambini finti sono un'ottima soluzione. Le persone potrebbero non essere pronte ad avere un figlio e, ancora una volta, questo è un buon modo per rispondere. È solo un modo per mantenere l'aspetto divertente senza gli inconvenienti. Inoltre, questo non crescerà e i collezionisti li adorano da piccoli.

Questo è anche il motivo per cui esistono età e dimensioni diverse.

Tecniche che vanno verso la perfezione?

Questo fenomeno è un’area relativamente nuova in questo settore. Pertanto, ogni giorno vengono scoperte nuove tecniche e processi che consentono agli artisti di realizzare disegni per bambole davvero realistici. È dopo lunghe ore di pittura e ritocco che queste bambole diventano sempre più realistiche e perfette.

Terapia con bambini finti

Background diversi degli acquirenti

Gli artisti parlano molto del fatto che i loro clienti hanno background diversi e che le ragioni per acquistare queste bambole possono essere molto diverse. Ciò può variare dalla passione del collezionista o dalla compensazione per la solitudine e la potenziale perdita. La maggior parte delle persone cerca anche di trovare una sorta di conforto e supporto emotivo in questi schemi.

Ad esempio, camminare per strada con un passeggino e un bambino da adulto può portare una forma di riconoscimento ed è una buona terapia che sembra funzionare molto. Ciò può avere un ruolo in particolare nel rilascio di alcuni ormoni. L'effetto positivo di questo fenomeno può avere un ottimo impatto sullo stato emotivo della persona. Vi è quindi un crescente interesse da parte dei consulenti in materia di applicazioni terapeutiche su questo argomento.

Una vera terapia

Molte donne che hanno subito una perdita, in particolare la perdita di un figlio, hanno affermato che i bambini finti le hanno aiutate a sopravvivere al trauma e ad andare avanti con la loro vita. È anche di grande aiuto per le donne che non possono avere un bambino. È molto più semplice dell'adozione ed è un processo meno complicato e stressante.

Altri pensano che sia un altro modo per aumentare l'autonomia dei genitori, e quindi efficaci tecnologie di controllo delle nascite, invitro, criogenicazione degli ovociti. Oggi molte persone desiderano bambini perfetti e farebbero di tutto per modificare il bambino che avranno, oltre a questo non c'è alcun danno reale nell'ordinare una bambola perfetta.

Vuoi scoprire un punto di vista alternativo su questo fenomeno? Puoi leggere anche questo articolo sugli eccessi dei neonati finti .

La comunità rinata

Comunità e gruppi

Anche la comunità è un aspetto importante del fenomeno! Fan e collezionisti adorano condividere foto e chiacchierare dei loro bambini sui social media.

Esistono anche sessioni di gioco di ruolo in cui le persone si filmano mentre imitano azioni quotidiane, come dare da mangiare, cambiare i pannolini, fare coccole.

È una comunità aperta di persone appassionate.

YouTuber sempre più appassionati ( nlovewithreborns2011)

Julia aka (nlovewithreborns2011) è una mamma rinata che ha amato i bambini fin dalla prima infanzia. Gli accessori per bambini (pannolini, sonagli, passeggini, pantofole, vestiti) hanno sempre attirato la sua attenzione.

Qualche anno fa, Julia ha lasciato il lavoro a causa della sua salute, dopodiché la sua vita di madre casalinga non le piaceva più e ha installato YouTube. Mentre andava su YouTube si è imbattuta nel video di un videografo americano che travestiva un bambino. Dopo pochi minuti Julia si rese conto che si trattava di un bambino finto. Inizialmente era scioccata e pensava che il videografo in questione fosse pazzo. Questa è una reazione normale da parte di un adulto quando vede un video come questo.

Tuttavia, ha rivisto il video il giorno successivo e le è venuta l'idea di averne uno a casa. Poco dopo ne comprò uno e creò il suo canale YouTube. È stato un vero successo, il video sul parto ha ricevuto più di centomila visualizzazioni. Ci sono anche video di altri videografi che hanno avuto più di 11 milioni di visualizzazioni sulla piattaforma.

Julia ora ha più di 400.000 iscritti e sta andando molto bene!